Ecografia mammaria

Tecnica ecografica

Pagine correlate:

L'esame clinico, preceduto da un'attenta anamnesi (familiarità, precedenti noduli asportati chirurgicamente, neoplasie, ecc.), è di fondamentale importanza prima di procedere all'esame ecografico della mammella. La palpazione consente di individuare con elevata accuratezza l'80% dei noduli di diametro maggiore di 2,5 cm.

I noduli mammari sono più facilmente individuati alla palpazione in seni con prevalente componente fibroadiposa rispetto ai seni con prevalente componente ghiandolare, quest'ultima condizione tipica delle mammelle di donne in età fertile.

Tipi di sonda: lineare ad alta frequenza (10-12-15 MHz)

Decubito: supino, laterale obliquo controlaterale (30°), laterale controlaterale (45°)

L'esame ecografico consente di visualizzare:

La cute

La zona pre-mammaria (PM), costituita da:

- tessuto adiposo sottocutaneo

- Legamenti di Cooper (CL)

La zona mammaria (MZ), separata dalla zona precedente dalla fascia premammaria (AMF) in diretta continuità con i legamenti di Cooper, costituita da:

- tessuto ghiandolare, costituito da:

   # dotti lobari con le loro dilatazioni ampollari (LS= condotto e seno lattifero)

   # TLDU = unità dutto-lobulare terminale che sorge dai dotti lobari maggiori, collegata ad essi tramite il piccolo dotto extralobulare. E' costituita dai lobuli e dai dotti intralobulari

La zona retro-mammaria (RM), separata dalla zona precedente dalla fascia retromammaria (RMF), costituita da:

- tessuto adiposo retromammario

Più in profondità:

- muscoli pettorali

- coste e muscoli intercostali

- pleura e polmone

Localizzazione del piano di scansione:

Esistono 5 descrittori utili al fine di individuare con accuratezza la sede precisa di lesione:

1 - destra o sinistra

2 - quadrante di orologio

3 - distanza dal capezzolo, suddivisa in 5 zone:

   # SA = sub-areolare

   # 1-2-3 = tre zone di uguale estensione a partie dal capezzolo verso la periferia

   # AX = prolungamento ascellare

4 - profondità = A-B-C, rispettivamente, terzo superficiale, terzo medio e terzo profondo

5 - orientamento della sonda = RAD, AR, LONG, TR, OBL

Rassegna multimediale dal sito You Tube.com.

Note legali: appuntiecografia non è responsabile delle informazioni contenute in tutti i link in uscita verso siti web né del contenuto di tutti i link multimediali verso il sito You Tube.com.

Técnica ecografía mamaria parte 1. J. Dehais

Ecografia Clinica. Busilacchi - Rapaccini. Idelson Gnocchi

Immagini: www.medicinapertutti.it