Crea sito

Ecografia "bedside": semeiotica e tecnica

FAST e RUS

Focused Abdominal Sonography for Trauma o FAST, nella diagnosi precoce del versamento peritoneale, è stata successivamente ampliata con la Resuscitative Ultrasonography (RUS); essa è finalizzata a gestire in modo più ampio tutti gli interventi per il controllo delle funzioni vitali.

La presenza di un trauma addominale in un paziente politraumatizzato aumenta il rischio di morte del 25%. I pazienti con GCS < 9, ipotensione e trauma addominale danno una mortalità dell’1% per ogni tre minuti di ritardo all’intervento salvavita. Ecco il perchè del successo della FAST e della RUS "bedside".

La E-FAST (Extended-FAST)

La rapida valutazione dell’addome e del pericardio per la scoperta di liquido libero in cavità peritoneale, è oggi estesa anche al torace, nel sospetto di un pneumotorace o di un versamento pleurico. Per anni l’ecografia del polmone è stata considerata impossibile da praticare a casua dell'ostacolo alla propagazione degli ultrasuoni offerto dall'aria polmonare. Oggi sappiamo che gli artefatti generati dalla riflessione del fascio di US nell’interfaccia aria-acqua sono utili ai fini diagnostici e sono in grado di fornire informazioni sullo stato del sottostante spazio pleurico e del polmone. La E-FAST (Extended-FAST) per lo studio del torace e della pleura, rappresenta il protocollo ecografico nel sospetto delle seguenti patologie traumatiche:

1. fratture costali

2. pneumotorace: al secondo spazio sulla linea emiclaveare si nota l'assenza dello sliding pleurico; in M-mode si evidenzia lo "stratosphere sign", una serie di linee parallele al di sopra e al di sotto della linea pleurica.

3. contusione polmonare: le linee B, solitamente visibili in piccola quantità anche nel polmone normale, aumentano in tutte le condizioni in cui i setti interlobulari sono ispessiti, ma non rappresentano un elemento semeiologico specifico. Si possono riconoscere nelle condizioni di edema polmonare acuto, nella sindrome da distress respiratorio acuto, nelle contusioni, nella polmonite infettiva (ad es. da Coronavirus SARS-COV2), nelle polmoniti da aspirazione.

4. fratture della clavicola

5. traumi cardiaci (contusioni miocardiche e lacerazioni):  il segno più comune è il versamento pericardico che può evolvere rapidamente in tamponamento cardiaco. 

6. fratture sternali

7. fratture della scapola

8. emotorace: il versamento pleurico appare ipoecogeno e omogeneo, presente sia durante l’inspirazione che durante l’espirazione. Con la finestra acustica creata dal versamento, il polmone aereato si evidenzia con una linea pleurica iperecogena, mentre il polmone atelettasico si presenta parenchmatoso.

9. traumi dell’aorta

10. volet costale

Cricotiroidotomia con ago ecoguidata

Nei casi in cui una IOT risulti impossibile, per assicurare la pervietà delle vie aere si effettua una cricotiroidotomia, generalmente in ambiente pre-ospedaliero.

La membrana cricotiroidea è visualizzata con sonda lineare ad alta frequenza come una sottile benderella iperecogena al di sopra della cartilagine cricoide, al davanti di una area con multipli artefatti da riverbero. L’identificazione della membrana cricotiroidea consente il posizionamento dell’agocannula all'interno delle vie aeree.