Crea sito

Patologia della mano: malattia di Dupuytren

La malattia di Dupuytren è determinata dalla fibrosi retraente dell'aponeurosi palmare e digitale, che colpisce più frequentemente l'uomo dopo i 50 anni di età. La malattia può associarsi ad altre forme di fibrosi come la malattia di Ledderhose e di Lapeyronie.

La malattia di Dupuytren si caratterizza per la presenza di noduli sottocutanei, cordoni o invaginazioni cutanee del palmo della mano, duri, non dolenti, ipoecogeni e privi di segnale color-Doppler all'esame ecografico, che possono comprimere i tendini flessori, ma non solidali con essi durante la flesso-estensione.

L'esame ecografico deve valutare l'eventuale interessamento dei tendini durante le manovre dinamiche.

Scansione longitudinale: Nodulo sottocutaneo palmare nella malattia di Dupuytren

 

Scansione trasversale: Nodulo sottocutaneo palmare nella malattia di Dupuytren

 

Con il tempo la malattia di Dupuytren può evolvere nella retrazione cicatriziale delle dita.

Videoclip: Scansione longitudinale: Nodulo sottocutaneo palmare nella malattia di Dupuytren

Il nodulo ipoecogeno sottocutaneo, non solidale al sottostante tendine flessore de 3° raggio metacarpale, è ben visibile all'esame con sonda lineare ad alta frequenza. Durante la flesso-estensione è possibile dimostrare il non interessamento del tendine.

 

Bibliografia:

Ecografia dell'apparato muscolo-scheletrico. Nicolas Sans - Franck Lapège. Verduci Editore

Ecografia Clinica. Busilacchi - Rapaccini. Idelson Gnocchi